top of page
  • Immagine del redattoreMattia Bizzotto

[TU SEI FELICE?]

Una delle prime cose che ti dicono sul lavoro è che ti tocca, non importa se ti piace o meno.


Devi semplicemente farlo, e possibilmente trovarti un posto fisso che ti garantisca uno stipendio a fine mese.


Ogni mattina ti svegli e ti sembra di entrare in un incubo sapendo quello che ti aspetta in ufficio? Non fa niente.


Quello che conta è che “qualcuno” ti faccia un bonifico a fine mese, spesso con una paga che dà un valore minimo al tuo lavoro, non più di 5-6 euro l’ora.


Che poi diciamocelo, sempre se te lo fanno, un contratto regolare.


In sintesi, la società ti dice che il tuo destino è passare 50 anni della tua vita da persona infelice solo perché “è così che vanno le cose”


E se ti dicessi che non deve essere per forza così?


Ti svelo un segreto: a Swych siamo dei rivoluzionari.


Ci piacciono le persone felici.


Questo perché teniamo ai nostri networker, ma non solo.


Per prima cosa, le persone felici cambiano più vite, perché gli altri vogliono passare del tempo insieme a loro, diventare come loro.


Tu vorresti diventare un impiegato triste? Io non credo.


Secondo, chi è felice produce di più, coinvolge più clienti e collaboratori e fa andare meglio il proprio business.


In sintesi, guadagna più soldi. Perché è inutile negare che questa sia una parte importante del lavoro, ci prenderemmo solo in giro, non credi?


Io ho l’onore di poter dire che ogni mattina mi sveglio felice. Felice della giornata che mi aspetta, degli incontri che farò con i miei clienti e la mia downline.


Ogni tanto li strozzerei ma alla fine mi ricordo che sono nel PROCESSO e questa é la cosa più bella di tutte


Mentirei se ti dicessi che questo accade SEMPRE, anche io ho quei lunedì che sono più lunedì degli altri in cui vorrei solo stare sul divano a non fare nulla.


Ma poi mi ricordo che la pigrizia non porta a nessun tipo di successo, per cui magari apro l’app di Swych e faccio un po’ di networking lì, oppure cerco di parlare con qualcuno che mi motiva.


Insomma, non devi sempre spingere al massimo, ma fare un mestiere che ti rende felice cambia veramente tutta la tua vita, e non solo la tua.


A Swych, è proprio vero che quando fai un lavoro che ami non lavorerai nemmeno un giorno della tua vita, perché è come stare in famiglia o tra amici. Ti addormenti la sera pensando a quante persone hai fatto stare meglio, e ti senti davvero felice.


E tu, ti senti contento del tuo lavoro?



Mattia B.




1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page