top of page
  • Immagine del redattoreMattia Bizzotto

[TI HANNO DETTO CHE SEI SBAGLIATO]

Sto per darti una notizia che potrebbe farti male, almeno all’inizio.


Ma sai, non credo che il mio ruolo qui sia di prepararti il latte caldo e dirti che andrà tutto bene.


Per cui ho deciso di farlo, anche se forse non ti piacerà.


Se non hai guadagnato nulla nei tuoi primi sei mesi di attività nel network, c’è più di qualcosa che non va.


Tranquillo, ora ne parliamo per bene.


Partiamo dal presupposto che mi riferisco a una persona che ha preso seriamente questo lavoro, e cioè che sta facendo contatti online e offline, che sta provando i prodotti e facendo sapere agli altri quanto sono incredibili… insomma, che sta FACENDO davvero attività.


Seconda premessa importante: non parlo di cifre a tre, quattro zeri.


Intendo una situazione in cui non hai guadagnato assolutamente nulla nei primi sei mesi e il network per te è solo un costo, che non ha portato nessuna entrata a te e alla tua famiglia, ma anzi ne ha sottratte.


Ecco, in questo caso hai un problema. O forse più di uno. Ma molto probabilmente non sei tu.


Sei preoccupato? Fai bene.


Ma per fortuna non sei solo.


Ti rispecchi in quella persona? Perfetto.


Andiamo a vedere quali possono essere i problemi.


Partiamo da uno facile: sei proprio sicuro che stai facendo seriamente attività? E no, non dipende dall’azienda. Se non recluti e non vendi, non guadagni. Semplice. Vale per tutti i network, anche i più pulciosi. Ti devi muovere. Se non ti vuoi muovere, possiamo salutarci subito perché questo post non è per te.


Se qualcuno ti promette denaro senza far niente SPOILER: quello che gli interessa sono i tuoi soldi. Non c’è guadagno senza attività, punto.


Sei ancora qui? Benissimo, rimbocchiamoci le maniche allora.


La prima opzione potrebbe essere che hai ricevuto una formazione da schifo. E intendo tutti i tipi di formazione: sulla vendita, sul recruiting, su come far provare il prodotto, ecc.


Ed è qui che torno a dirti una cosa scomoda, una cosa che il tuo upline non ti dirà mai.


Anzi, quello che ti dirà sarà per provare a tenerti in quella casa in tutti i modi, perché quello che davvero gli interessa è il tuo auto-consumo.


Se ti stanno bombardando di formazione ma non guadagni niente, c’è un problema.


Io di network e di leader ne ho visti tanti, e con loro tanti modi di lavorare. C’è chi giustamente punta tutto all’inizio sulla formazione e sulla crescita personale.


Il che va benissimo, non fraintendermi: non puoi pretendere di guadagnare decine di migliaia di euro se non sei una persona che ragiona per avere quei guadagni e non agisce per ottenere quel risultato.


Ma sei proprio sicuro che al tuo upline interessi il tuo bene, o magari quello che ti sta dicendo è solo per mantenere il tuo auto-consumo?


Lo so, fa male.


Ma se vuoi crescere e uscire da questa brutta situazione, dobbiamo pensarci seriamente.


Se il tuo upline o il tuo sponsor stanno usando su di te le leve più sleali perché magari hai iniziato a guardarti intorno e a pensare di cambiare azienda, le cose non stanno andando nel modo giusto.


Se ti stanno facendo sentire in colpa, sbagliato, non lo stanno facendo per il tuo bene.


Ricordati sempre questo: nel network marketing le persone non sono di nessuno.


Tu appartieni solo a te stesso, e se vuoi andartene da un’azienda sei libero di farlo pensando con la tua testa, senza doverti sentire assolutamente in colpa di nulla.


Sai cosa mi piace della mia azienda, quella in cui sono ora?


Che alla formazione necessaria si affianca il voler subito far guadagnare qualcosa al networker.


Magari qualche centinaio di euro, ma QUALCOSA.


Fidati: se hai appena iniziato, bastano anche 100 euro al mese per capire che l’attività funziona.


Quindi, fermati un momento a pensare: sei veramente sicuro che tutto quello che ti sta dicendo il tuo sponsor o il tuo upline sia per il tuo bene, o in realtà è per il loro bene e il loro tornaconto personale?


Se loro stanno guadagnando e tu no, hai sempre il solito problema.


Se dicono qualsiasi cosa per farti restare, anche se questo significa andare contro i tuoi interessi, ancora hai un problema.


La cosa bella del network marketing è che puoi andare LIBERAMENTE dove stai bene, dove senti di poter guadagnare e realizzare te stesso. Altrimenti, è un lavoro con un padrone come un altro.


Ma ti dico di più: dovrebbe essere proprio il tuo leader a lasciarti andare incoraggiandoti, quando è chiaro che la tua strada è altrove.


Sai, ti dico tutto questo perché anche io per anni ho messo prima i sentimenti che provavo per le persone che mi stavano seguendo, tarpandomi le ali da solo.


Purtroppo, nella maggior parte dei casi quella persona userà questa cosa contro di te, quindi non fare il mio stesso errore.


In questi anni di carriera ho visto addirittura persone passare da punte di diamante a reietti solo perché avevano deciso di andare da un’altra parte, cadute vittime della peggior leva possibile: se te ne vai, sei sbagliato.


Le persone dovrebbero rimanere per una vision, perché i loro leader le incoraggiano anche nei momenti difficili perché vedono una potenzialità in loro.


Se qualcuno prova a trattenerti con queste motivazioni, lo fa perché ti vuole bene e crede in te.


Se ti sbattono fuori dalle chat e dai gruppi perché hai pensato con la tua testa, ERA QUELLO il problema.


Loro.


Mi auguro davvero che il tuo sponsor e la tua upline non siano il tipo di persone di cui ti ho parlato in questo post, quelle che vogliono bloccarti intenzionalmente.


Perché c’è anche un’altra opzione.


C’è la possibilità che lo stiano facendo per ingenuità, soprattutto se sono all’inizio.


Mi vergogno un po’ a dirlo, ma è successo anche a me di usare le leve sbagliate quando avevo appena cominciato.


Ma poi ho capito che il mio mestiere è tutt’altro, che quello che devo fare è circondarmi di persone che vogliono davvero far parte del mio team, non trattenere a tutti i costi chiunque si sia solo affacciato in questo mondo.


Se è questo il caso, allora il problema che hai si può provare a risolvere parlando sinceramente con il tuo leader.


Se invece questo post ti ha aiutato a capire che lo stanno facendo intenzionalmente, forse è il caso di fare i bagagli.

Non sei ancora sicuro e vorresti un confronto?


Scrivimi, ti aspetto qui!


Mattia B.





34 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commenti


bottom of page