top of page
  • Immagine del redattoreMattia Bizzotto

[COME SONO ARRIVATO A DIVENTARE NUOTATORE PROVETTO NEL MARE DEL FATTURATO]


Sai perché si dice «essere sommerso dai debiti?»


Perché è esattamente questa la sensazione che provi quando ti trovi in una situazione del genere, quella di affogare e venire inghiottito da qualcosa più grande di te.


E proprio come quando stai annaspando, se ti muovi male rischi solo di fare peggio.


Ti parlo di questo non perché ho deciso di sfruttare i mesi estivi per diventare un bagnino, ma perché so cosa si prova ad avere dei debiti che non ti fanno dormire la notte.


Ebbene sì, c’è stato un periodo della mia vita in cui mi sono indebitato, pesantemente direi: avevo un sogno, un grande sogno ed ero disposto a combattere per difenderlo.


Solo che ogni mese che passava la situazione peggiorava. Magari ogni tanto riuscivo a prendere una boccata d’aria, giusto quello che mi serviva per non andare del tutto a fondo.


Ma non bastava, non bastava mai, quel demone era sempre dietro di me pronto a ricordarmi la sua presenza


Non te lo nascondo, ero disperato. Mi concentravo sulle cose negative, vedevo spese impreviste ovunque, la sensazione di soffocare aumentava sempre di più. Un paio di volte, ho persino pensato di mollare. Non potevo più sopportare di continuare a mentire alle persone che mi volevano bene, non riuscendo a guardarle nemmeno negli occhi per la vergogna.


Il futuro era sempre più buio, mi sentivo davvero perso.


Poi, però, ho capito una cosa. Una cosa che oggi voglio condividere con te, perché lo so che non sono l’unico ad aver passato un periodo simile, soprattutto in un momento come questo in cui gli affari soffrono a causa della pandemia e del costo della vita che aumenta a livelli soffocanti.


Quello che ho capito è che mi dovevo fermare a pensare: cosa posso fare che non sto già facendo per uscire da questa situazione? Era necessario un cambiamento.


Bam. È stato come riuscire finalmente a rilassarsi per un momento e trovarsi a fare il morto a galla sulle onde, invece di boccheggiare per restare quel tanto che basta per prendere aria.


All’improvviso, abbandonando il vecchio e abbracciando il nuovo mi sono sentito finalmente a casa, ho avuto la sensazione di approdare in un porto sicuro, quel porto nel quale ho visto la SOLUZIONE ad ogni mio problema. È incredibile come una singola, unica decisione sia stata la migliore mai presa nella mia vita.


Chiaramente, non basta galleggiare perché la cosa funzioni. Bisogna nuotare forte, ed è esattamente quello che faccio con il network marketing. È lui che mi dà la spinta, che mi ha dato la forza di dimenticarmi completamente dei debiti e vivere da imprenditore libero dalla paura di non far tornare i conti a fine mese.


Ma la cosa più bella è che non è successo solo a me. Non sono un caso isolato, anzi.


Sono tante le storie di persone che, nella mia squadra e non, hanno capito che fare network marketing era l’attività che gli concedeva le entrate utili a liberarsi del peso dei debiti e potersi così dedicare a realizzare il loro sogno.


Non so se tu che mi stai leggendo sei in una situazione simile, oppure qualcuno che conosci sta passando un momento del genere. Ti ho voluto raccontare questa storia per dirti che, per quanta paura tu possa provare, sappi che non sei solo, che se ne esce. Basta muoversi nel modo giusto, si può tornare a riva senza bere un goccio d’acqua in più.


Questa storia ti ha incuriosito e ti piacerebbe parlarne direttamente con me?



Tieni a mente che non è una chiamata per spingerti a entrare nel mio team (anche perché potrebbe non essere la soluzione giusta per te), ma una semplice chiacchierata per vedere se e come posso aiutarti.


Mattia Bizz

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page